Come aumentare l’autostima

Crescita personale, autostima. Sempre più spesso leggo articoli che parlano di come aumentare l’autostima o vedo locandine di corsi che ti promettono d’aumentarla. Il messaggio nascosto è: solo se hai un’alta autostima riuscirai nella vita. Con un’alta autostima riuscirai nel lavoro e magari otterrai una promozione oppure riuscirai a dare quell’ultimo esame per poterti laureare. In altre parole, avrai successo nella vita.

Come dargli torto?

Se avrò un’alta autostima mi sentirò più sicuro e di conseguenza affronterò il mondo e le persone in modo diverso, riuscendo ad impormi perché crederò in me.

Leggendo i vari articoli vedo che i consigli sono: fai sport, cura il corpo e l’immagine di te stesso, mangia bene, evita le persone negative ma soprattutto impara a gestire lo stress e molti altri consigli. Tutti bei consigli perché puntano all’immaginario comune di come deve essere una persona con un’alta autostima.

Ora, se provo a mettermi nei panni di una persona che ha un’autostima bassa, come mi sento?

Immagino che leggendo questi articoli la mia autostima avrebbe un ulteriore crollo perché tutti questi consigli mi fanno sentire ancora più sbagliato; se sapessi fare tutto ciò mi sentirei bene, ma non essendo così una vocina interiore mi dice: non sei capace e non lo sei mai stato.

La domanda che mi porrei è: da dove iniziare?

Dal mio aspetto esteriore? Dalla gestione dello stress? Forse dovrei iniziare a fare sport o curare l’alimentazione?

Di solito questi consigli sono tanto belli quanto inutili perché le persone che riescono a seguirli non hanno problemi di autostima e non hanno difficoltà a metterli in pratica.

 

Articoli correlati:   La mente ti mente – Maratona di Roma, una esperienza diretta di resilienza – Nuovo anno nuovi propositi – Istruzioni per essere felici

 

La vera domanda però non è come fare ad aumentare la mia autostima, ma cos’è l’autostima?

Molte persone credono che l’autostima sia essere sicuri di se stessi ma quando pensano a se stessi, pensano ad un ideale di se stessi.

Di solito quando pensiamo a noi stessi pensiamo ad un’immagine non reale di noi. La nostra mente ci porta ad una proiezione ideale di noi stessi a cui ci piacerebbe tendere. La nostra mente ci inganna e ci proietta verso quello che dovremmo essere invece di farci rimanere concentrati su ciò che siamo.

Chi ha una bassa autostima di solito è una persona che ha un’ampia discrepanza tra quello che è e quello che gli piacerebbe essere.

Se penso che essere estroverso, simpatico o atletico mi aiuterà ad aumentare la mia autostima solo perché non lo sono e cercherò d’impormi dei modelli che non sono i miei, entrerò in un vortice che genererà un’altra frustrazione.

Vuoi aumentare la tua autostima?

Accettati per quello che sei senza giudicare le tue caratteristiche uniche nel loro genere. Chi ha detto che la timidezza o un fisico non atletico oppure uno stile d’abbigliamento personale che non segue l’omologazione della moda di massa sono caratteristiche non degne d’essere valorizzate?

Non devi convincerti di nulla, devi solo accettarti per quello che sei. Un essere unico nel suo genere che non deve per forza essere omologato agli altri o a modelli imposti da chi sa chi, che mass media e società vogliono rendere reali ma allo stesso tempo sono artificiosi.

Vuoi aumentare la tua autostima?

Ogni volta che ti sentirai diverso da modelli o caratteristiche che non ti appartengono rimani con queste sensazioni, capisci cosa ti sta succedendo, accetta quello che sei e mantieniti in contatto con le tue emozioni. Solo accettandoti, accettando la tua timidezza, la tua fisicità e tutto quello che piace a te e non agli altri, la tua autostima si farà sempre più forte e non avrai più bisogno degli altri per sentirti sicuro perché la sicurezza la ritroverai dentro te stesso.

Solo chi sa d’essere unico ed irripetibile avrà la forza ed il coraggio d’andare sempre a testa alta incontro al proprio destino, a differenza di chi cerca di scimmiottare l’altro pensandolo migliore di se stesso ma non riuscendoci si sentirà sempre in difetto, insicuro e con una bassa autostima.