Giustizia psicologica

Sei una persona che cerca la giustizia? Ti devo avvisare che la giustizia non fa parte di questo mondo. Potrebbe sembrarti un’affermazione cinica, invece è una visione obiettiva. Non è giusto per gli insetti essere mangiati dagli uccelli e non è giusto che i felini mangino i volatili. La natura non è giusta e nemmeno l’uomo. Non è nemmeno giusto che un manager guadagni cento volte più di un operaio. La lista potrebbe essere infinita.

Il concetto di giustizia è un mito. Se stai cercando in modo disperato la giustizia, l’unica cosa che troverai sarà ansia e frustrazione.

Quando dividi il mondo in giusto e ingiusto stai facendo un paragone tra un tuo schema cognitivo e un altro. Sei portato a fare un confronto tra un mondo interno e un mondo esterno. Se hai letto l’articolo precedente avrai capito che per vivere sereni devi portare sempre il focus verso te stesso e non spostarlo al di fuori. Poi decidere di essere una persona giusta e vivere nel giusto, ma non cercare che il mondo fuori dal tuo controllo lo sia altrettanto.

Ogni volta che ti senti sopraffatto dal senso di ingiustizia stai solo paragonando il tuo mondo interiore con un modello al di fuori di te stesso che, non puoi controllare. Ricordati che la natura non è giusta e che poi solo cambiare te stesso, se ci riuscirai avrai fatto già tanto.

Se insisti a pretendere un mondo giusto stai solo cercando di sentirti superiore o migliore degli altri. Oppure poi giustificare il tuo immobilismo nel ricercare di cambiare, prendendo come capro espiatorio l’ingiustizia del mondo. Puoi deresponsabilizzarti, prendendo le distanze da te stesso dicendoti, «Se lo fanno gli altri perché non lo posso fare anch’io?». Questo è un ottimo modo per non prenderti le tue responsabilità e spostarle al di fuori di te stesso.

Cosa puoi fare allora?

  • Ogni volta che ti ritrovi a dire «Non è giusto…» cambia questa frase con «E’ un peccato che …..» in questo modo ti sarà più facile accettare la realtà delle cose.
  • Inizia ad eliminare i paragoni tra te e gli altri, tra il tuo mondo di valori e quello esterno.
  • Fai un elenco di tutto quello che consideri ingiusto. Usalo come una guida personale, senza cercare che gli altri facciano lo stesso.
  • Inizia ad accettare la diversità, ricordati che non esistono due fiocchi di neve uguale in natura, lo stesso vale per le persone.
  • Impara a non dividere il mondo in bianco e nero, in bello e brutto, in buono e cattivo. Questo ti serve solo per semplificarlo e stai solo cercando di fare poca fatica. La realtà è molto più complessa.