terapia di coppia

quando andare in terapia di coppia

Cosa vuol dire fare coppia?

Non sempre è chiaro cosa vuol dire essere all’interno di una relazione di coppia.

Ho visto molte coppie nel mio studio di psicologia e spesso ho notato che, anche se entrambi pensavano d’essere una coppia coniugale, non c’era la coppia, bensì c’era la semplice unione di due persone.

Quando parlo della semplice unione di due individui parlo di un fenomeno che io chiamo: quando 1 + 1 fa 11.

Quali sono i requisiti della coppia?

Premetto che non è possibile parlare di coppia analizzando dei semplici fattori. La complicità, il tempo trascorso assieme e nemmeno obiettivi comuni come il mutuo per l’acquisto di una casa oppure il desiderio di diventare genitori.

Se partiamo dall’inizio potremmo vedere una persona singola che chiameremo 1 che incontra un’altra persona che chiameremo sempre 1.

Quando due persone si uniscono

Queste due persone hanno entrambe una propria personalità, una propria struttura emotiva psicologica che può funzionare bene oppure no. Prese singolarmente potrebbero essere delle persone che non hanno problemi a livello di relazioni amicali, a livello lavorativo, ma potrebbero avere grosse difficoltà nelle relazioni intime.

Queste due persone hanno entrambe una storia precedente che è assolutamente unica e soggettiva. Provengono da ambienti familiari, sociali e territoriali diversi, ma potrebbero anche provenire da ambienti molto simili.

 

Articoli correlati: Una lettera di una ex paziente. Cos’è l’amoreLa famiglia disfunzionaleCoppia: i diversi modelli di relazioni tossicheTradimento: una questione di fiduciaLe regole della coppia 

 

Possiamo dire che sono due entità ben definite. Si muovono in uno spazio tempo che è lo stesso per entrambe, altrimenti non si potrebbero incontrare.

Cosa succede quando due persone iniziano a frequentarsi

Se per qualche motivo a noi sconosciuto, che potrebbe essere il fato, ma anche la reale volontà da parte di una di queste persone di frequentare l’altra, potranno accadere due cose. I fenomeni che si possono venire a creare sono la semplice unione delle due entità psicologiche – emotive, in questo caso avremo che l’unione tra l’entità 1 più l’entità 1 mi darà una entità terza che chiamerò 11.

Se invece si dovesse creare la vera coppia avremmo che l’unione dell’entità 1 più l’entità 1 mi darà come risultato una terza entità che chiamerò 2.

Effetto 1+1=11

Ora basta capire che se ho 1+1=11 ho una coppia che non è una coppia, bensì l’unione di due persone che rimarranno sempre separate e che spesso non si troveranno nelle scelte.

Effetto 1+1=2

Se invece ho 1+1=2 ho la creazione alchemica di una terza entità che chiamerò coppia, che non ha nulla a che vedere con la semplice unione di due persone, ma creerà una terza entità autonoma che esiste solo quando le due persone sono in relazione e che è unica e al contempo anche diversa dai singoli.

Ecco la vera coppia che non ha nulla a che fare con l’altra metà della mela. In questo caso l’unione di due metà dello stesso frutto darebbe origine ad un terzo frutto che ha forma, gusto e colore autonomo.

Quali sono le coppie che funzionano?

Le coppie che funzionano bene sono le coppie che nascono dall’unione di due persone che vivono emozioni, proiezioni e pianificano la propria vita in modo unico che da sole non farebbero. Quando io mi dimentico chi sono, nel momento che sono in relazione con l’altro, posso dire che la mia relazione sia unica. Solo con l’incontro dell’altra persona riesco a vivermi certe emozioni e penso, ragiono, pianifico il mio futuro in modo unico.

Molto spesso vedo persone che non riescono a creare una terza entità che è la coppia. Le persone restano ferme nelle propria individualità e vedono solo quello che l’altro non dà, oppure continuano a fare incessanti richieste personali.

Come ho detto molto spesso nasciamo con una struttura di personalità assolutamente narcisistica ed egocentrica. Solo chi sarà riuscito a liberarsi dalla propria corazza narcisistica e chi ha avuto la fortuna di liberarsi dai legacci familiari riuscirà a creare una vera coppia.

Una finta coppia che chiamerò coppia 11 ha all’interno anche un solo elemento che non è cresciuto. Perché la coppia si crei bisogna che entrambi le parti siano libere ed autonome. L’alchimia che serve per creare questa entità autonoma ed unica che chiamiamo coppia ha bisogno di due persone sane, libere e mature. Se entrambi non sono a questo punto della loro crescita personale non ci potrà mai essere coppia.