Cosa fare quando tutto va male?

Sofferenza psicologica e vita. A volte la vita può essere veramente difficile. Altre volte sembra che tutto vada storto. Ma siamo proprio sicuri che sia così? La vita non è facile, anzi! Molte menti illuminate, da Sidharta a molti filosofi occidentali, hanno detto chiaramente che la vita è sofferenza. Una sofferenza positiva che ci fa crescere ed apprezzare quello che stiamo vivendo. Questo è un concetto un po’ contraddittorio. Come può essere bella la sofferenza psicologica? La sofferenza di per se non è bella, ma raggiungere degli obiettivi attraverso il sacrificio è esaltante. Vi sembra strano? Forse perché non lo avete mai provato. Tutte le cose a cui tenete di più e quelle di cui hai un bel ricordo ti sono costate fatica… Pensaci.

La vita che stai vivendo potrebbe essere molto facile, bella e piacevole oppure l’esatto contrario; questo non è importante perché potrebbe cambiare in meglio o in peggio. L’importante è l’atteggiamento che hai nei confronti della vita.

 

Articoli correlati: Un’emozione chiamata rabbiaFame emotiva, se la conosci la eviti Resilienza, come credere in se stessi – 6 modi per apprendere la resilienzaLe paure innate dell’essere umanoIl cervello narcisista

 

Di seguito potrai leggere quali sono gli atteggiamenti migliori per affrontare la vita.

  • Impara a prendere le distanze da te stesso e dagli eventi che stai vivendo. Fare un passo immaginario, ed uscire da me stesso o dall’evento che sto vivendo mi può essere molto utile. Pochi giorni fa un paziente mi ha raccontato che si era visto come dentro ad un pozzo; questo pozzo era molto più piccolo di quello che credeva, così ha potuto anche pensare di uscirci. Questo semplice esercizio gli ha permesso di uscire dallo stato emotivo in cui si trovava e di sentirsi più capace.
  • Se sei ansioso e provi paura, se ti senti arrabbiato, in questi casi stai respirando male. Impara a respirare. Nessuno ci ha insegnato a respirare e diamo per scontato di saperlo fare. Nulla di più sbagliato. Respirare in modo coretto non ci viene naturale, perché la respirazione dipende dalle emozioni che stiamo provando. Essendo le emozioni reazioni fuori dal nostro controllo, anche il respiro segue questa regola. Respirare in modo corretto vuol dire: saper gestire il nostro mondo interiore.
  • Impara a ridere. Ti potrà sembrare ridicolo ma il detto “una risata ti seppellirà” funziona sempre. Usare l’umorismo ed alleggerire le situazioni sono le prime regole per vivere meglio. Ci dimentichiamo troppo spesso che seguiamo sempre e solo la direzione della rabbia e della tensione invece di invertire il nostro atteggiamento verso la leggerezza e l’umorismo.
  • Impara ad avere una visione universale delle cose. Molto spesso siamo concentrati solo sul nostro piccolo mondo fatto veramente di piccole cose, che per noi però sono tutto. L’universo non sta cospirando contro te e nemmeno le forze del male si sono unite contro la tua vita. Avere una visione più ampia della tua vita vuol dire non focalizzarti solo sulle piccole o grandi sventure che stai vivendo.
  • Accetta che la vita non è una dolce e piacevole strada in discesa che stai percorrendo in una tiepida giornata di primavera. Se ti aspetti questo dalla vita, molto spesso ti troverai su strade sterrate di montagna mentre starà cadendo la neve e non saprai come andare avanti. La vita è di sicuro una strada che per qualche misterioso motivo ti sei trovato a percorrere. Come tutte le strade, a volte salgono e a volte scendono, a volte c’è bel tempo ed altre volte potrai trovare cattivo tempo. Questo non ti deve stupire se hai imparato ad accettarlo e se hai capito che le condizioni sono in costante cambiamento.

Come ultima cosa da tenere ben presente quando le cose ti sembrano veramente andare male, è pensare d’essere capaci d’affrontarle. Questo non vuol dire che si risolveranno, ma che sarai capace di lavoraci senza preoccuparti del risultato finale. Questo atteggiamento è molto importante per non farti schiacciare dalle situazioni.