Le regole della coppia

28 Luglio 2016

Le regole della coppia

I rapporti di coppia si basano su regole ben precise che dovrebbero essere ben chiare ai singoli, prima d’iniziare ad investire tempo ed energie in un rapporto.

Partiamo dal principio che amare una persona vuol dire dare senza voler nulla in cambio.

Se ci pensi bene, dare senza non voler nulla in cambio è alquanto difficile, perché quasi sempre, per non dire sempre, facciamo qualcosa per avere un tornaconto personale.

Questa regola, che per molti può sembrare scontata, non lo è per niente.

La vera generosità d’animo è il pilastro per un vero amore. Questo vuol dire accettare l’altro per quello che è, non per quello che mi darà o per quello che diventerà. Se rimaniamo assieme ad una persona solo per quello che ci può dare o per quello che diamo noi, dovremmo essere consapevoli che stiamo vivendo un rapporto di scambio, non d’amore.

Voglio che il mio partner …. O il mio partner è….

Desiderare che il proprio partner sia qualcuno o che rappresenti qualcosa, è il primo passo perché la relazione finisca, e finisca anche male. Una persona impiega un’intera vita per costruire una propria immagine e nel farlo supera mille difficoltà per difenderla. Non è detto nemmeno che ci riesca perché molte persone sono abituate a fare quello che gli altri (genitori, amici, società) si aspettano da loro. Un partner che spreca tante energie per cambiare il proprio compagno per farlo diventare ciò che desidera, non fa altro che allontanarlo, non capendo con chi è veramente assieme.

 

Articoli correlati: La tua relazione è a rischio? Rapporto di coppia: effetto elastico ed ondaRapporto di coppia: la causa dei litigiPerché è così difficile andare d’accordoDi cosa ha bisogno una relazione

 

Imparate a litigare: la coppia sarà solo più forte 

Se due persone stanno assieme, prima o dopo litigheranno. Le coppie che non litigano mai non sono coppie sane, perché litigare è una parte naturale del vivere assieme.

Perché litigare fa bene?

Perché ci insegna chi siamo e chi è l’altro. Se litigo perché sono stanco o per il famoso dentifricio spremuto male non è importante. L’importante è capire che litigo perché quando sono stanco divento nervoso, allora posso conoscermi meglio e conoscendomi meglio non arrivare al litigio. Lo stesso vale per il dentifricio.

Cosa mi fa arrabbiare?

Mi fa arrabbiare che il mio partner faccia una cosa che io non farei.

Cosa voglio?

Se hai letto il paragrafo precedente, hai già compreso qual è il problema.

La coppia davanti a tutto e a tutti

La coppia in primis. Non è difficile sentire coppie che, dopo la nascita di un figlio, non dormono più assieme. Coppie che tutti i weekend sono dai suoceri. Coppie che vanno in vacanza solo con altre coppie o con i suoceri. La coppia deve sapere stare assieme e stare da sola. Se non riuscite a stare con il vostro partner allora c’è qualcosa che non va. La coppia è come un piccolo fortino, dove all’interno c’è lui e lei (questo articolo vale anche per le coppie omosessuali, quindi lui e lui oppure lei e lei). La coppia in primis; figli, suoceri ed amici devono venire sempre dopo e non intromettersi tra i due.

Quando l’IO diventa NOI  

La coppia è un’entità diversa dalla semplice somma dei singoli individui. Molti pensano che la coppia sia il risultato della somma di due personalità. Invece la coppia ha una personalità propria, che non ha nulla del singolo, ma è l’effetto dall’unione dei singoli. Se non siete disposti a perdere qualcosa di voi stessi per accettare l’unione con l’altro, difficilmente si creerà una vera coppia e alle prime difficoltà, invece d’affrontarle, farete prima a gettare la spugna.

La domanda che verrebbe da porsi è: perché tanta fatica?

La risposta è così semplice da sembrare banale. Perché tutto questo porta a vivere una crescita personale non indifferente.