PAURE E FOBIE

Una fobia è una paura eccessiva, persistente e irrazionale di un oggetto, un’attività o una situazione.

Per esempio si può avere paura dei luoghi aperti o affollati, di volare, della visione del sangue, la paura delle altezze, di un oggetto o di un animale: serpenti, ragni, cani e uccelli. Questa paura può essere dovuta a un evento ben preciso come un incidente mentre si guida l’auto o essere stato morso da un cane. Ci sono diverse categorie di fobie. Le Fobie possono essere specifiche è orientate verso degli oggetti ben precisi (come la paura degli uccelli, farfalle, dei tuoni, la paura di spazi chiusi o guidare una macchina), oppure possono essere fobie generiche (come le fobie di farsi male, di essere feriti o uccisi).

La fobia chiamata agorafobia è caratterizzata dalla paura della folla e di grandi spazzi aperti, la persona ha paura di uscire di casa, causando a se stessa, a lungo termine,  uno stato di isolamento.  L’agorafobia può far evitare di prendere i trasporti pubblici, i teatri, i cinema e le strade molto frequentate.

Le principali caratteristiche di una fobia sono: la paura persistente, una risposta eccessiva, irrazionale e sproporzionata. Sapendo che questa paura è irrazionale non aiuta il paziente a smettere di aver paura. Gli atti banali della vita quotidiana vengono sconvolti dalla fobia, le persone che ne soffrono si sentono in ansia e vanno in panico quando si confrontano con l’oggetto della loro paura. Le persone che soffrono di un attacco fobico hanno una reazione fisica  molto forte, con tremori, palpitazioni, paralisi e provano una sensazione di morte imminente.

Spesso si tratta di una pressione inconscia che ha cominciato lentamente, silenziosamente, che non si può controllare. Se questo improvviso scarico di tensione avviene per esempio durante la guida, si associa questo senso di panico alla guida stessa. Una fobia è l’acquisizione di una serie di esperienze spiacevoli che causano ansia eccessiva.
Si può anche imparare una fobia da un’altra persona. Se vostra madre soffre della fobia dei ragni e alla vista di un ragno ha un attacco fobico, si può imparare ad avere paura per imitazione.

Le fobie compromettono la vita delle persone in maniera subdola. Ad esempio, un individuo che ha la fobia dei serpenti può astenersi dalla partecipazione ad attività piacevoli come il giardinaggio, camminare nella natura, il campeggio e i giochi all’aperto. Una persona che ha paura delle altezze non può salire su una scala o salire in un ufficio ai piani superiori. Una persona che ha paura dell’aereo può rifiutare una promozione perché il suo nuovo incarico lo deve far viaggiare in aereo. Una persona che ha paura degli aghi potrebbe evitare di seguire i trattamenti o fare gli esami del sangue di routine a causa della sua fobia e mettendo così a rischio la propria salute.

L’ipnosi è una modalità psicologica in cui il soggetto si discerne dal suo ambiente ed accede ad uno stato alterato di coscienza che consente una comunicazione speciale e privilegiata con l’inconscio. L’ipnosi può intervenire sui processi di comunicazione tra corpo e mente per ripristinare l’equilibrio e il buon funzionamento del sistema nervoso.

In ipnosi, il paziente inizia a stabilire una comunicazione sana e cordiale tra corpo e mente. Una cooperazione, in cui il paziente entra in contatto con risorse di auto-guarigione e riacquista progressivamente il suo potere. Semplicemente ripristinare la comunicazione tra l’inconscio e il corpo fisico innesca un processo di auto-guarigione.

Dott. Giancarlo Ceschi Psicologo Padova  Mestre  -  Veneto