Cambiamento personale

Molto spesso sento dire dai miei pazienti che vogliono cambiare. Vogliono cambiare alimentazione ed iniziare una dieta, iniziare a fare sport o cambiare lavoro. Altrettanto spesso però il cambiamento non avviene.

È così difficile cambiare?

Ogni volta che pensiamo ad un cambiamento dovremmo pensare alla massima: impieghiamo un secondo a farci un’idea e un’intera vita a cambiarla.

Il cambiamento è così lento?

Il cambiamento di per sé non è lento. Ora ti dirò una cosa che forse ti sorprenderà: il cambiamento è noioso e poco stimolante. Ti sorprende questa affermazione? Allora non conosci le fasi del cambiamento emotivo.

Il cambiamento passa attraverso delle fasi emotive e, di solito, ci blocchiamo perché non le conosciamo. È il cambiamento emotivo che ti blocca perché all’inizio non lo consideri, consideri solo quello logico, deduttivo – razionale.

 

Articoli correlati: Consigli per l’autunno6 modi per apprendere la resilienzaMaratona di Roma. Un’esperienza diretta di resilienzaResilienza, come credere in se stessi Esperienza negative e blocchi psicologiciIl segreto del successo

 

Cos’è il cambiamento emotivo?

Il cambiamento emotivo sono le emozioni che proviamo dall’inizio alla fine del processo di cambiamento.

1)  Ottimismo ingiustificato.

In questa fase ci sembra tutto bello e stiamo pensando che il cambiamento sia già avvenuto. Niente di più sbagliato. Questo momento è sì il più bello, ma anche il più corto nel tempo. Dura giusto il tempo dell’illusione perché subito dopo inizia il secondo momento emotivo.

2)  Pessimismo giustificato

La prima fase può durare pochi giorni fino al massimo una settimana. Poi la realtà si fa avanti ed i risultati non arrivano. Inizi a pensare che stai sbagliando qualcosa o che quello che stai facendo non serve a nulla. Eri partito pensando al risultato finale e ti ritrovi con la quotidianità del cambiamento che è triste, noiosa, ma soprattutto difficile. La disperazione ti ha già assalito e prima che te ne accorgi hai già smesso di cercare il cambiamento. Smettere di fumare, iniziare una dieta, preparare un esame diventano imprese impossibili. Non avevi previsto questa fase. Pensavi che il cambiamento fosse una bella strada in discesa dove non serve pedalare.

Se riesci a superare questa fase hai buone possibilità di raggiungere il tuo obiettivo. Ti ricordo che tutto passa, basta sapere aspettare. Potrai passare alla terza fase solo se supererai la seconda, altrimenti ti ritroverai dopo pochi mesi o settimane di nuovo sulla linea di partenza.

3)  Realismo incoraggiante

Il realismo incoraggiante arriva solo se hai resistito per un tempo necessario e non sei fuggito dalla valle della disperazione. Se sei riuscito a mantenere i tuoi obiettivi per un tempo relativamente lungo i risultati arriveranno. Saranno proprio questi risultati a farti sentire capace, forte e soprattutto ti sproneranno a continuare. Il realismo incoraggiante arriva solo se sai essere resiliente, se sai resistere alle avversità ed alle difficoltà. Se superi questa fase entri nella quarta.

4)  Ottimismo giustificato

Sei riuscito nel tuo intento: ora puoi iniziare a godere del cambiamento e dei risultati che questo ti sta portando. Hai iniziato una dieta? Poi iniziare a metterti quei vestiti che erano finiti in fondo all’armadio. Hai smesso di fumare? Ora che non sei più legato alle sigarette, guardi i fumatori e ti senti orgoglioso di te stesso. L’ottimismo giustificato è la fase migliore, ma arriva solo dopo aver superato le altre. Solo adesso puoi considerati fuori dal tunnel ed approdare all’ultima fase.

5)  Conclusione

Esiste una conclusione? Certo! Ed è la fase del massimo orgoglio. Ora è il momento di salire sul gradino più alto e di guardare il mondo dall’alto. Sentirsi fieri di se stessi, sapere che nulla è scontato, che per raggiungere gli obiettivi bisogna stringere i denti, sentirsi anche migliori di tutti gli altri, perché no! Bene! Ricordati che anche questa è una fase e non deve essere eterna. Una volta che ti sentirai il più bravo, scendi da quel gradino perché non poi viverci in eterno: è arrivato il momento di ricominciare sapendo che una nuova sfida ti attende.

Se vuoi cambiare qualcosa di te stesso o della tua vita ti conviene sapere cosa ti aspetta. Ricordati che la conoscenza rende liberi, liberi di scegliere che vita vorrai vivere.