I segreti del cervello femminile durante l’orgasmo; li ha fotografati uno scienziato americano scoprendo che il momento del massimo piacere sessuale attiva fino a 30 zone del cervello della donna compresi quelli responsabili per l’emozione, il tatto, la gioia, la soddisfazione e la memoria. L’esperimento, di cui dà notizia il Daily Mail, è stato condotto alla Rutgers University dallo psicologo Barry Komisaruk che lo presenterà a Neuroscience 2010, un convegno organizzato dalla Società americana di neuroscienza.

 RISONANZAKomisaruk ha sottoposto a risonanza magnetica 16 donne a cui era stato chiesto di stimolarsi stando stese sotto un lenzuolo sul lettino della macchina per la tomografia. Lo studio ha dimostrato che in tutti i casi gli effetti sul cervello sono stati analoghi a prescindere dalla durata del processo di arrivare alla soddisfazione sessuale. Gli scanner dell’equipe di Komisaruk hanno scattato foto a un ritmo di due secondi. Hanno scoperto che a due minuti dal via vengono attivate nel cervello le aree che si “accendono” quando viene soddisfatta la fame e la sete, mentre appena prima dell’orgasmo si illuminano la corteccia sensoriale che riceve i messaggi del contatto da parti del cervello e il talamo che trasmette segnali ad altre parti dell’organismo. Durante l’orgasmo si attivano l’ipotalamo, che regola temperatura, fame, sete, stanchezza, ma anche il nucleus accumbens, un’area responsabile per il piacere e il nucleus caudato, addetto alla memoria.

 

 

 

 

 

 

Fonte:  Ansa

Dr. Ceschi Psicologo Padova-Mestre